Bessude (SS)

ACQUISTA QUESTO SPAZIO

ACQUISTA QUESTO SPAZIO

View on map


Localizzazione

Stato: Italia
Regione: SARDEGNA
Provincia: Sassari

Territorio

Nome in dialetto: Bessùde
Altitudine: 447.00 m s.l.m.
Superficie: 26.79 km2
Abitanti: 395

Altre informazioni

Nome Abitanti: Bessudesi (bessudesos)
Patrono: San Martino di Tours il 11 novembre
Prefisso: 079

Contatti

Email Comune: protocollo@comune.bessude.ss.it
Telefono Comune: 079886157

Descrizione

Bessude paese al centro del Meilogu ai piedi del monte Pelao, è circondato da paesaggi suggestivi e incontaminati, ricchi di corsi d'acqua, alberi da frutta e fiori. Il panorama è incantevole: da un lato l'altopiano di Pelao, la zona boscosa di Littu, gli uliveti di Su Monte e i pioppi di Pojos; dall'altro le querce di Sa Silva e la valle di Pumàri e Badde.

Due piccoli torrenti percorrono il Centro Abitato "su riu de mesu idda" e "su riu de 'inza ena", quest'ultimo sormontato da un ponte costruito intorno agli anni '50.

Il centro storico si presenta con angoli e scorci caratteristici: possiamo notare case con architravi, decorati con archi il cui stile denota influenze aragonesi e spagnole.

Numerose abitazioni sono decorate con i caratteristici murales che rendono l'abitato particolarmente pittoresco.

Il territorio è disseminato di numerosi resti di antichi monumenti, testimonianza della presenza dell'uomo fin dall'epoca prenuragica. In località "S'Ena de Cannuia", al confine con Thiesi e Ittiri, si trovano alcune domus de janas, interessanti per i graffiti e le decorazioni in ocra rinvenuti al loro interno.
Non molto lontano sono venuti alla luce i resti di alcuni nuraghi; tra questi ricordiamo quello di San Teodoro, nelle cui vicinanze sono state rinvenute testimonianze che confermano la frequentazione umana in età romana e medioevale.
Tre interessanti chiese, dall'indubbio valore architettonico meritano di essere visitate: la chiesa parrocchiale di San Martino, in stile gotico, risalente agli inizi del XVII secolo è composta da una navata centrale con diverse cappelle laterali dove si trova un'antica statua di Maria restaurata di recente.

Più antica è la chiesa di San Leonardo esempio di architettura tardo gotica. L'edificio ha una facciata a capanna con campanile biforato a vela e abside contraffortata. All'interno della chiesa nella navata destra e nel presbiterio si possono notare le originali volte gotiche a crociera.

Ben conservati sono anche i pregevoli capitelli dei pilastri absidali. La chiesa, come testimoniano alcuni studiosi dell'ottocento, fu sede del cimitero. Infine, la chiesa di Santa Croce, recentemente restaurata viene utilizzata soprattutto per mostre o altre manifestazioni culturali.


Foto di Gianni Careddu