ACQUISTA QUESTO SPAZIO

ACQUISTA QUESTO SPAZIO

View on map


Localizzazione

Stato: Italia
Regione: SARDEGNA
Provincia: Sassari

Territorio

Nome in dialetto: Bultzi
Altitudine: 250.00 m s.l.m.
Superficie: 21.67 km2
Abitanti: 497

Altre informazioni

Nome Abitanti: Bulzesi (bultzesos)
Patrono: San Sebastiano martire il 20 gennaio
Prefisso: 079

Contatti

Email Comune: -
Telefono Comune: 079 58 88 45

Descrizione

E' uno dei Comuni più antichi della Sardegna infatti è autonomo dalla seconda metà del 1800; il riferimento più remoto sulla sua nascita si ritrova nei documenti della cosiddetta "Pace di Arborea" del 1368, in cui si fa cenno ad un certo Pietro de Campo rappresentante della comunità di Gulsei (antico nome di Bulzi).

Situato nel centro dell'Anglona conta attualmente 575 abitanti e confina con i Paesi di Sedini, Laerru, Perfugas, Santa Maria Coghinas e dista dal mare (Castelsardo, Valledoria) circa 15 Km .
Il suo territorio è ricco di reperti paleobotanici risalenti a 18 ÷ 22 milioni di anni fa; come esempio, all'ingresso del centro abitato giungendo da Sedini, si trova una Madonnina posta su una colonna di tronchi di palma pietrificati raccolti nel paese. Numerosi sono i Nuraghi e le Domus de Janas, con particolare menzione per la necropoli formata da sette tombe ipogeiche in loc. Figone; i Dolmens e le tombe a corridoio (tombe dei giganti).

L'Anglona, zona nella quale si colloca Bulzi, è stata, fin dal Medioevo, ricca di insediamenti monastici importanti; è presente infatti uno dei più importanti esempi di Romanico-Pisano della Sardegna, la Chiesa di "San Pietro delle Immagini" o de su Rughifissu (del Crocifisso), facente parte di un complesso Monastico di rilievo del quale non rimangono che pochissime tracce.

Particolarmente importanti sono i suoi pregevoli arredi del XIII° Secolo recentemente restaurati e che per la loro salvaguardia si trovano custoditi nella Chiesa di San Sebastiano, Patrono del paese. Nel paese si trova la "Funtana Manna" fonte costruita nel XIX° Secolo che fino agli anni '50 veniva usata dalle donne del paese per lavare i panni ed abbeverava la popolazione.

L'economia del paese è sempre stata prevalentemente agro-pastorale, con la coltivazione principale, soprattutto in passato, di grano, orzo ed avena. L'allevamento ovino è il preponderante, ma è presente anche il bovino, suino e caprino.

Bulzi ha dato i natali a personaggi importanti del Canto Popolare (Cantadores) ancora viventi quali: Leonardo Cabizza, Giovannino Casu e Francesco Cubeddu (in ordine alfabetico).



Foto di Gianni Careddu 

8 Da visitare